Notizie

4 Giugno 2021

VACCINARSI: UN SEGNO DI “MATURITA’” – 5 e 6 GIUGNO

Esami in sicurezza e tranquillità. E’ l’obiettivo dell’iniziativa – Vaccinarsi: un segno di “maturità” – promossa per il prossimo weekend dalla Regione Calabria, Commissario ad acta per la sanità, Protezione Civile, Struttura Commissariale e Difesa e Croce rossa.

Il 5 e il 6 giugno i maturandi e i docenti potranno presentarsi nei vari punti vaccinali, distribuiti su tutto il territorio regionale, senza bisogno di prenotazione ma solo muniti di un modello di autocertificazione che attesti la proprio condizione – firmata dai genitori in caso di minore – e la copia di un documento di identità allegato.

Da lunedì 7 giugno, invece, sarà il turno dei ragazzi della terza media, anche essi impegnati nelle prove di esame. Questi ultimi potranno ricevere il vaccino da parte dei pediatri di libera scelta o nei centri vaccinali, sempre dopo la consegna di un’autocertificazione firmata dalla madre o dal padre.

AUTOCERTIFICAZIONE MATURANDI-TERZA MEDIA – DOCENTI

VACCINARSI: UN SEGNO DI “MATURITA’” – 5 e 6 GIUGNO

Ultimi articoli

Bollettino giornaliero 20 Giugno 2021

COVID-19, BOLLETTINO DELLA REGIONE CALABRIA DEL 20 GIUGNO 2021

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 911859 (+1.

Notizie 19 Giugno 2021

PIANO DISTRIBUZIONE VACCINI DAL 19 AL 22 GIUGNO

Per un’informazione trasparente, pubblichiamo il piano di distribuzione dei vaccini per ognuno dei punti vaccinali presenti su tutto il territorio regionale, relativamente al periodo che va dal 19 al 22 giugno.

Bollettino giornaliero 19 Giugno 2021

COVID-19, BOLLETTINO DELLA REGIONE CALABRIA DEL 19 GIUGNO 2021

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 910298 (+2374).

Notizie 19 Giugno 2021

RICHIAMO CON ASTRAZENECA? SI, PURCHE’ CI SIA IL CONSENSO INFORMATO

E’ giunta nelle scorse ore ed è operativa anche in Calabria la circolare emessa dal Ministero della Salute, in seguito al parere del Comitato tecnico scientifico relativo alla somministrazione della seconda dose vaccinale rispetto a quelle persone di età inferiore ai 60 anni che, dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino Astrazeneca, rifiutano il crossing a vaccino a mRNA e dichiarano di voler proseguire nel richiamo con lo stesso vaccino impiegato per la prima dose.

torna all'inizio del contenuto